Il futurismo e la Goracci

Boccioni, Rissa in Galleria, 1910
Al tgì tre arriva la Goracci ed  il notiziario diventa   un quadro del Boccioni. Periodi  e squilibri  a rigida  scomposizione  cubista. Rissa. La parola è flessibile,  incerta la collocazione. La notizia   si dipana all’attento osservatore  dopo profondi studi e scrupolose interpretazioni, tra correnti futuriste e detrattori. Mettessero i sottotitoli si farebbe in tempo a scansare lo tsunami appena  annunciato o la colata di cemento a Milano, a Bari, dappertutto.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...