Il mostro

L'eternità della merda

Ho la fortuna di abitare  un  piccolo attico. Uscendo sul terrazzo guardo stelle e nuvole. Cielo.  Gerani che ridono al maestrale: Sfida.
Il dieci di  maggio, sdraiato sul letto prendo lo spettacolo dei fuochi di San Nicola che arrivano dal mare. Una primavera ci ho anche scopato dentro.
Ma c’è  un mostro,  l’antenna enorme di una tv ebete, a soli dieci metri. Mi stanno talmente addosso che ormai non le vedo più. L’antenna, la tv.
Gli esseri umani  devo cercarli  guardando  basso.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il mostro

  1. caosmogonia ha detto:

    è un albero tecnologico, flora del futuro, vedilà così e rallegrati, sempre meglio che veder crescere esseri umani stronzi. cioè, preferisci questa o un berlusconi, un tremonti etc etc…

    Mi piace

  2. nomefalso ha detto:

    Guardo basso, appunto. Ma ora tu mi butti in angoscioso imbarazzo.

    ps: per sperare un commentino, ho notato, non vanno superate le dieci righe. Poi, però, la regola dell’idraulica vale sempre: se ad esempio decidi di stare un’ora a girovagare per blog, la quantità di parole che leggi è grosso modo sempre quella. Solo che ci stivi dentro una ventina di post brevi anzichè un paio di quelli buoni (come i miei, ovvio!). Una pigrizia che prende in giro se stessa. Se pigrizia è.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...