Padri distratti

pochi giorni felici
io e te
tieniti quelli

non serbarmi rancore

ci stanno nel taschino
ce l’hai un taschino?

e stringi il  pugno
per non perderli

tintinnano qulche sera di luna scema
di pub noiosi e facce piatte
grosse moto, house a manetta, il gincola
s’ammosciano sul viso ombroso

te li rigiri un po’ nelle  dita
vedrai che brillano
picchiettano i polpastrelli
limano   musei di pietra

non serbarmi rancore

è un’eternità che sto lì ad aspettarti
in quei giorni prigioniero

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...