Immagine, nostalgia e dittatura

i sistemi totalitari radicano la loro potenza ed il coinvolgimento di massa attorno al comune sentimento della nostalgia (di una razza, di una classe, di uno status? ) che attinge ad un passato più immaginifico che reale (nostalgia ancestrale?) per declinare un’ideologia da realizzare . La dittatura dell’immagine lavora allo stesso modo. Particolare attenzione meritano i meccanismi della nostalgia i quali  risolvono la storia nella stagnazione del presente ma solo per giustificare un progetto ideologico quale unica via d’uscita possibile. In questo senso, mi pare, perseverare nell’infinito sviluppo economico di fronte all’esaurimento delle risorse ed al degrado del pianeta, è pura nostalgia di un benessere che si vive come depredato, mortificato da una sciagurata contingenza economico-finanziaria transitoria, piuttosto che deprimersi sulla presa di coscienza della impossibilità del sistema terra di sopportarlo oltre. Dunque l’immagine di Durban in questi giorni è pressoché esorcizzata e resta in ombra a tinte grigie, mentre a colori fosforescenti lampeggiano in ogni dove quelle di banchieri e governatori dai quali ci si s’attende una parola di speranza, la conferma che tutto possa tornare come prima. A questo punto ci si dovrebbe interrogare sull’”esperienza del lutto”, sulla capacità/incapacità di vivere un distacco, una fine, saperne gestire l’esperienza depressiva senza esorcizzarla e da quella profondità risalire a nuova vita. Mi pare che l’ultimo ventennio sia stato il periodo più caparbio di perseveranza ottusa nell’esorcismo di tutto ciò che invecchia, decade, fissandolo in un’immagine di vita eterna con mille e più espedienti ed in ogni forma. Credo qui risieda anche il nocciolo di ciò che i TQ rimproverano alla generazione precedente in tutta legittimità.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...