Servizio pubblico.

La trasmissione mira essenzialmente a crescere nello share ed usa strategie comunicative vecchie, precise e di cassetta. Ci sarà sempre una Santanchè o una Mussolini perchè “donne” (e si assolve ad un imperativo per la tutela di genere) “aggressive” (e si pesca nel solco basso ma fruttuoso dell’audience ovvero si regge la bava dell’italiano medio ). Poi si condisce il tutto con la faccia pulita dell’uomo qualunque (meglio se donna) pescato nel mucchio della società civile col suo problema umano personale o di gruppo che fa scandalo tacerlo (e ci si veste di informazione di punta) . Non mancano per carità i giovani, con problemi giovani, col linguaggio giovane, che il futuro è giovane, che le pensioni non le prenderanno mai, che i mutui non glieli daranno mai, che i giovani sono tutti della Luiss e di twitter, ecc, ecc, ( e ci si sente così, giovani europei, la Beck’s nella destra, un master nella sinistra tra le guglie della Sagrada Família) . Meglio il pulpito dal palco pensile (ed anche la strafigata scenografica fa parte del progetto giovane, per giovani, ecc…ecc…) Poi le solite quattro facce istituzionali bilanciano le apparenti punte d’una informazione mordente e approfondita (mai sovversiva, per carità di Dio, vogliamo calare a picco nell’audience?) . Chiude per contrappeso il vecchio “Male” (meglio sarebbe dire per “contrappasso” ) sempre così pungente ed estroso, che se non lo si vedesse anche quello sarebbe spacciato per giovane, graffiante e giovane, quasi impubere . Più che altro leggo in Sant’Oro una grande grinta e l’infinita voglia di riscattare la propria immagine e se stesso più che la vocazione ad un linguaggio nuovo , con codici altri, capace d’uno sguardo largo che vada magari oltre il PIL , simbolo d’un sistema morto. show less

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...