DIREZIONE NAZIONALE PD – PROVE DI COMPRENSIONE DELLA REALTA’

Ascolto gli interventi in diretta e finora quello di Michele Emiliano sembra il più condivisibile ma soprattutto l’unico sguardo capace di rischiare una visione del nuovo, che   lo stesso Grillo non può riassumere . Ora parla  Fioroni e  sta praticamente dichiarando la sua assoluta incomprensione  della incompatibilità della crescita  con la sopravvivenza umana e della democrazia.  Si concentra sul Grillo attore, comico, populista, . Su quella che apostrofa  idiozia della decrescita felice che condannerebbe alla regressione in  un mondo arcaico, fatto di privazioni, dolori e sofferenze. Ieri a Ballarò Maurizio Pallante ha tentato di far comprendere che le cose non stanno così, che si possono creare grandi opportunità di lavoro mentre si cambia rotta e si aiuta ambiente e salute.   Il libro di Fo e Grillo,( Il grillo canta sempre al tramonto )  che  Fiorito  in questo momento commenta, mostrando di non aver ben compreso  la generale riflessione cui il testo  invita,   raccoglie le idee più virtuose ed illustri  tra sociologi ed economisti , da Z. Bauman a Rifkin, Stiglitz, Lester Brown, Wackernagel, Latouche, sulla possibilità di conciliare lavoro e salute, ambiente e dignità, risorse e sopravvivenza della stessa specie umana  . La guerra, evocata nel testo quale possibilità o evento certo,  cui tanti ammiccano con derisione, nel  tentativo di incastonare tutta la riflessione nella pura follia,  è al centro di una recente riflessione   di Z. Bauman . Non serve essere neppure tanto intelligenti o particolarmente informati per comprendere che 6.000.000.000 di esseri umani destinati a crescere ad una progressione geometrica ricavabile sia dalle previsioni di sviluppo della Cina (circa 7%) che dalle speranze di crescita dei paesi occidentali, in pochi anni non avranno più risorse alimentari, energetiche , ma soprattutto ecologiche per sopravvivere. Lo sterminio non è sicuramente l’augurio del premio Nobel  Dario Fo, né di Grillo e Casaleggio. Lo sterminio sta dentro questo sistema mortifero di crescita infinita in un pianeta ormai agli sgoccioli. Su questo c’è l’opinione univoca del mondo scientifico: l’incompatibilità tra crescita infinita  e sistema Terra è una certezza. Ci si può sbagliare di dieci anni in più o in meno ma stiamo dentro un sentiero ad imbuto che lascia fuori dalla sopravvivenza e dalla dignità sempre più individui. La follia sta nella pigrizia culturale , nella leggerezza di buona parte della intelligentia europea,  in chi tutto questo non vuol vedere, esorcizzando difficoltà e limiti  anziché elaborare dignitosamente un lutto.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...