Lo sgabello – 12 aprile 2014

Raccogliamo l’indelicato sarcasmo sparso questa mattina da Vittorio Feltri     sui matrimoni Gay.

Dalle colonne del suo giornale, Vittorio Feltri in buona sostanza marchia  di conformismo il tentativo delle coppie gay di vedersi ufficializzato il loro matrimonio contratto in altri paesi  civili.  Nel senso che per essere all’altezza della loro stravaganza e dell’alto livello  culturale cui certe scelte secondo Feltri appartengono, esse dovrebbero rimanere nella clandestinità. Come pure le donne che abortiscono, quelli che pretendono di generare   oltre i confini della famiglia tradizionale, tutti i miscredenti che non si confessano  in chiesa la domenica e, via via scendendo, dovrebbe restare nascosta ed illegittima,  per non deludere quel  romantico  retrogusto  ottocentesco tanto caro a Feltri, ogni pretesa ti tutelare diritti umani ormai riconosciuti nella stragrande maggioranza di paesi non medievali.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...