Archivi del mese: marzo 2017

Poesia fragile

Non lasciarmi la mano, tienimi stretto il pugno  forte l’abbraccio al corpo. Se morde fragilità, aggrappati alle mie ferite. Spalla a spalla   obliqui tentiamo la vita. Non mollare la presa, se ti graffio non scappare ci sarà tempo per ferirmi. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’energia generativa Io/Altro e la follia Io/Io

  L’energia psichica si forma all’interno di poli relazionali. L’Altro, la relazione con lui, rappresenta  una fonte inesauribile ed imprescindibile di energia. L’Altro si oppone al desiderio dell’Io semplicemente con la sua presenza, anche quando  sembra assecondarlo. La piccola frustrazione, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ulisse, il capitalista lacaniano

In un recente articolo apparso su La Repubblica,  Massimo Recalcati mette a confronto l’Ulisse di Dante con l’Ulisse omerico, per evidenziarne le diverse prospettive rispetto alla conquista della  “Conoscenza”. L’Ulisse dantesco viene immediatamente messo in relazione con Edipo,  cogliendo  il comune tragico destino. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La Costituzione: libertà di, libertà da.

Uno dei principi  fondanti della filosofia, di qualsiasi filosofia, sta nell’assunto: la libertà di un individuo  dipende in gran parte dal suo  grado di indipendenza  rispetto al  bisogno. “La libertà di”  è in stretta relazione di dipendenza  con la  “libertà da”. Proviamo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La invidiabile Costituzione italiana

Il 4 dicembre 2016 i cittadini italiani sono chiamati ad esprimersi circa  il cambiamento di oltre 40 articoli della  Carta costituzionale.  E’ quindi necessario conoscere la Costituzione per poter poi valutare la bontà delle modifiche proposte.   Pare  questa una buona … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Merito e appartenenza. Da Lutero a Lacan, passando per Max Weber. Il caso clinico italiano.

In “L’etica protestante e lo spirito del capitalismo”, Max Weber analizza la nuova funzione sociale del lavoro introdotta da Calvino, quale conseguenza direta.anchorchè non prevista dalla  Riforma protestante voluta caparbiamente da Lutero. Weber deve coniare il termine “Beruf” per decifrare con più precisione il nuovo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento