Poesia fragile

Non lasciarmi la mano,
tienimi stretto il pugno 
forte l'abbraccio al corpo.

Se morde fragilità, aggrappati
alle mie ferite.
Spalla a spalla  
obliqui
tentiamo la vita.

Non mollare la presa,
se ti graffio non scappare
ci sarà tempo per ferirmi.
Occhio al bersaglio e punta 
su fragilità  mia. 

Resiste, resisterà testarda 
la pazienza al dolore.
Se oscilli come un fiore 
stanco
immagina, immagina forte 
e resta lì
dentro la speranza  attorcigliata
raschia il fondo  all’apparenza
tenta l'impossibile. 

E’ resa la realtà

 

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...