Il viaggio

 

Entra in questa poesia

tra rime bastarde

proverai quel che provo.

Parole silenziose

carezze ai tuoi seni

e metafore sottili

per stringerti forte,

spogliati

dalle paure e dai sogni

d’ogni abito consumato

dal tempo:

emozioni malate.

Brucia i ricordi

come lo zingaro la casa,

memoria è l’inganno

che nutre quel sangue

di libertà che uccide.

Barca vuota

naviga

nel mare di passioni,

sensazioni inattese

scogli di notte.

Ciò che senti

in questi versi,

stradine dell’ignoto

tenere paure

fiori di campo.

Tu rinasci amore mio.

Annunci

Informazioni su nomefalso

Tell people a little bit about who you are
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...